Vega

Probabilmente, Daniel Pennac, dopo aver sorriso per questa ironica vignetta, aggiungerebbe che: uno crede di portare fuori il cane a fare pipì mezzogiorno e sera. Grave errore: sono i cani che ci invitano due volte al giorno alla meditazione.
Vega dunque, giorno dopo giorno, avvicina alla meditazione le sue due padroncine, Bianca di 5 anni e la sua mamma Patrizia.

 

C’è voluto del tempo, ci vuole un tempo ampio e disteso per conoscere ‘BiancaVegaPatrizia’ e per vivere in relazione. Vega è arrivata nella nostra famiglia, già grandicella, nel novembre del 2014.
Appena entrata in casa, sono bastate poche ore per capire che la pelosetta era a dir poco stressata e insicura; abbaiava, fuori controllo, persino alle mosche. La nostra cana non sapeva di essere un cane, appunto: ha trascorso i primi anni della sua vita in un appartamento, uscendo raramente, facendo i suoi bisogni in balcone e, soprattutto, Vega, in passato, non ha avuto al suo fianco una guida rassicurante e autorevole.
Avevamo un problema: Vega era da “psoriasi”, per le padroncine s’intende!

Così ha inizio la nostra storia con il Centro Studio Cani, che descriverei come Il Branco 2Gambe/4Zampe. Le lezioni si svolgono in un campo organizzato con strutture e attrezzature capaci di accogliere e far lavorare al meglio cani e padroni. Il percorso di educazione di base è impegnativo, destrutturante, costruttivo, sfidante, evolutivo: incontro dopo incontro e in una alternanza di stati d’animo di incertezza e sicurezza, di regressioni e miglioramenti (nostri e della cana), Vega sta cambiando pelle, o meglio pelo. Quando andiamo in passeggiata lei è al nostro fianco, guidata da una crescente e reciproca fiducia, ha sempre meno timore dell’esterno, marca il territorio, vive con tranquillità e rispetto la casa con i suoi rumori e ospiti, non abbaia più all’universo mondo.
Gli incontri che Andrea e i suoi collaboratori conducono con passione, rigore, metodo, intuito, senso di responsabilità, esperienza, ascolto e linguaggio condiviso stanno contribuendo a realizzare un piccolo e straordinario miracolo: Vega, finalmente, si sente parte e fa parte di un branco, il nostro.